rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità

Cinghiali pericolosi per le colture: la caccia parte in anticipo e dura quasi un anno

E' la decisione dell’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Piemonte

Novità importanti in ambito di caccia di selezione al cinghiale. La giunta regionale ha deliberato, su proposta dell’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca della Regione Piemonte, la data di inizio della caccia di selezione al cinghiale per l’8 aprile 2019, in anticipo rispetto al solito. Non solo, ma la chiusura della caccia è fissata al 15 marzo 2019. Quasi un anno intero senza interruzione.

L'obiettivo è quello di contenere i danni causati dai cinghiali alle colture in Piemonte. Precedentemente la caccia di selezione ai cinghiali si interrompeva nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, periodo in cui aumentava la proliferazione della specie e di conseguenza aumentavano i danni. Viene dunque approvato dalla giunta il primo elenco dei piani di prelievo selettivo della specie, per la stagione venatoria 2019/2010, presentati dagli istituti di gestione della caccia (ATC e CA, Aziende faunistico venatorie e Aziende agrituristico venatorie): ad oggi risultano essere in totale 4418 i capi richiesti per l’abbattimento.

Altra novità introdotta è il prelievo prioritario, nelle aree critiche di presenza del cinghiale, di femmine e piccoli della specie. Per questo punto gli istituti di gestione della caccia dovranno integrare i piani entro il 30 aprile 2019.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinghiali pericolosi per le colture: la caccia parte in anticipo e dura quasi un anno

NovaraToday è in caricamento