Nuovo bando a sostegno del Terzo settore: in Piemonte in arrivo 6 milioni di euro

Caucino: "Un importo eccezionale rispetto alle precedenti annualità"

L'assessore Chiara Caucino

Ammonta a 6 milioni di euro la dotazione messa a disposizione dalla Regione Piemonte per il Terzo settore con la pubblicazione del nuovo bando.

"Un importo eccezionale rispetto alle precedenti annualità - ha commentato l’assessore regionale al Welfare Chiara Caucino - Per la prima volta, oltre ai destinatari consueti, si rivolge anche alle fondazioni non di origine bancaria; inoltre, aspetto a cui tengo particolarmente, amplia la portata degli obiettivi a cui è finalizzato, ponendo accanto al contrasto alle povertà e alle ineguaglianze anche la promozione dell’agricoltura sostenibile e del benessere, il contrasto alla povertà educativa e il tema attuale delle città e degli insediamenti umani inclusivi e sostenibili".

Per quanto riguarda la suddivisione delle risorse fra i diversi ambiti che costituiranno le tre distinte graduatorie, Caucino fa presente che "abbiamo concordato con il mondo del Terzo settore che il 55% dei finanziamenti, oltre 3,25 milioni, sarà destinato alle 3300 organizzazioni di volontariato, il 40%, circa 2,36 milioni, alle oltre 600 associazioni di promozione sociale con 2mila articolazioni territoriali, e il restante 5%, 295mila euro, alle 293 fondazioni non bancarie".

Importante anche l’aspetto legato all’accessibilità al bando: "Per andare incontro anche alle piccole realtà territoriali - ha precisato ancora l’assessore Caucino - una sezione delle tre graduatorie è previsto che sia dedicata ai progetti di dimensione contenuta, con importo tra 10mila e 30mila euro e un cofinanziamento del 10%. Gli altri progetti, che prevedono un finanziamento fra i 30mila e i 100mila euro, prevedono una quota di risorse proprie del 20%".

"L’amministrazione regionale - ha concluso Chiara Caucino - deve rivolgere un sincero ringraziamento allo straordinario mondo del volontariato per gli sforzi che ha profuso nel supportare i cittadini più vulnerabili, anche e soprattutto nel corso dell’epidemia. Senza il lavoro silenzioso e incessante che i volontari svolgono quotidianamente in ogni campo del sociale, con ammirevole passione e abnegazione, noi tutti, partendo dalle Istituzioni, saremmo più poveri. Il loro apporto inestimabile merita di essere sostenuto e incentivato sempre di più".

Il testo del bando è pubblicato sul sito web della regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Cirio: "Piemonte in zona arancione", ma gli ospedali sono al limite e non si fanno tamponi agli asintomatici

  • Coronavirus, l'ospedale Maggiore di Novara deve aprire un nuovo reparto di terapia intensiva

  • Coronavirus, Piemonte verso zona arancione: cosa cambia per i novaresi

  • Coronavirus, il Piemonte resta in zona rossa: prorogate al 3 dicembre tutte le misure di contenimento

  • Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

  • Coronavirus, 6 persone positive al covid decedute all'ospedale di Novara in 24 ore

Torna su
NovaraToday è in caricamento