Città della Salute, il nuovo ospedale potrebbe essere pronto nel 2026: ecco come sarà

Il finanziamento è stato approvato dal Ministero: i lavori potranno partire. Tutti i dettagli del progetto

Il progetto del nuovo ospedale

Finanziamento approvato e progetti pronti: i lavori per la Città della Salute di Novara sembrano essere ormai ai blocchi di partenza.

Martedì 12 maggio è stato firmato  il decreto di finanziamento per la realizzazione del nuovo ospedale dalla direzione della programmazione sanitaria del Ministero della Salute, con un importo a carico dello Stato di  95 milioni e 375.350 euro, al netto della quota a carico della Regione Piemonte. Quindi, dopo la prima parte di lavori di bonifica dell'area di viale Piazza D'Armi che sono già stati realizzati, manca la gara per l'aggiudicazione per far partire i lavori, che, secondo programma dovrebbero durare quattro anni e mezzo. Tra gara, verifiche e inizio lavori, il 2026 potrebbe essere l'anno in cui Novara potrà vedere realizzato il nuovo ospedale, dopo oltre 20 anni.

Come sarà il nuovo ospedale: i progetti nel dettaglio

La Città della Salute occuperà un'area di 172mila metri quadrati per un totale di 711 posti letto. Ci saranno quattro padiglioni a forma di "L", uniti fra di loro da un corridoio, che ospiteranno l'ospedale vero e proprio: sorgeranno poi un grande edificio con pianta rettangolare, dove sarà posizionata l'Università, un edificio per la cura della mamma e del bambino, con forma ellittica, un edificio per le attività di alta tecnologia e un padiglione con le aree direzionali e di insegnamento.

Città della Salute - Come sarà il nuovo ospedale (11)-2

Al piano interrato dei quattro padiglioni principali ci saranno gli spogliatoi per personale, l'area di deposito per materiale sanitario e un'area per la farmacia, oltre ad un'area per trasporti automatizzati e ambiti tecnologici. Nel seminterrato dei padiglioni principali si troverà il pronto soccorso e il dipartimento immagini, mentre al piano terra un'area di ricevimento, prenotazioni e ritiro referti, ambulatori, emodialisi e fisioterapia, spazi commerciali e aree ricreative.

Città della Salute - Come sarà il nuovo ospedale (13)-2

Al primo piano troveranno posto i dipartimenti chirurgici e tecnologici, con le sale operatorie, terapie intensive e emodinamica, 11 sale operatorie di chirurgia generale, 4 chirurgia day surgery, 3 sale di chirurgia cardiovascolare, 40 letti chirurgici,  5 stanze con 2 letti, 4 stanze con 4 letti e un grande open space con 12 poltrone. Al secondo e ultimo piano ci saranno la degenza medica, ad eccezione dell'area psichiatrica che è situata nel seminterrato e dell'area cardiologica che è posizionata al primo piano adiacente alla cardiochirurgia, e 157 letti divisi in due moduli di cui 16 letti per la libera professione sia chirurgica che medica.

Città della Salute - Come sarà il nuovo ospedale (12)-2

La Casa della Donna e del Bambino, di forma ellettica, avrà invece nel seminterrato il pronto soccorso pediatrico e ostetrico, 6 sale operatorie e sale parto, al piano terra il day hospital ginecologico ed ostetrico e il day hospital pediatrico, oltre alla palestra per gestanti, mentre al primo piano ci saranno 48 posti letto. 

Il nuovo ospedale, che avrà un'ampia zona dedicata al giardino, avrà anche due ingressi, uno in viale Piazza D'Armi e l'altro dalla tangenziale. I parcheggi saranno 1600 per il personale, 1400 per i visitatori e 120 dedicati a pronto soccorso e obitorio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Città della Salute - Come sarà il nuovo ospedale (8)-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da lunedì 26 ottobre a Novara (di nuovo) niente più visite e ricoveri non urgenti

  • Coronavirus, coprifuoco in Piemonte dalle 23 alle 5: la nuova autocertificazione

  • Cambio dell'ora, torna quella solare: si dorme un'ora in più

  • Coronavirus, da lunedì anche in Piemonte coprifuoco dalle 23 alle 5

  • Coronavirus, Conte ha firmato il Dpcm: bar e ristoranti fino alle 18, chiuse palestre e piscine

  • Novara, due risse sabato sera: una in centro e una in viale Kennedy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NovaraToday è in caricamento