menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Coronavirus, slitta di una settimana l'avvio della vaccinazione per gli ultra 80enni

Lo ha comunicato la Regione. In Piemonte il Vaccine Day simbolico previsto per il 30 gennaio sarà riprogrammato perchè la consegna dei vaccini Moderna è stata posticipata

Slitta l'avvio della vaccinazione per gli ultra 80enni in Piemonte. Lo ha comunicato la Regione in una nota stampa, in cui si rende noto che la consegna dei vaccini Moderna (4.800 dosi per la nostra regione) è stata posticipata al 31 gennaio. Per questo motivo, il "Vaccine Day" simbolico previsto in Piemonte il 30 gennaio per dare inizio alla campagna vaccinale per gli over 80 sarà probabilmente riprogrammato il weekend successivo, sabato 6 febbraio.

Per quanto riguarda il vaccino Pfizer, invece, dalla Regione fanno sapere che l'azienda ha comunicato che a partire dal 3 febbaio dovrebbe tornare a ripristinare le forniture previste con regolarità, mentre resta confermata la riduzione di dosi per la prossima settimana, che però non avrà impatti sulla campagna vaccinale, assicurano dalla Regione, grazie ad un meccanismo di ridistribuzione delle dosi disponibili tra le aziende sanitarie del territorio.

Per quanto riguarda infine il vaccino AstraZeneca, la prima consegna dovrebbe essere in programma il 15 febbraio e le due successive il 28 febbraio e il 15 marzo.

Intanto, prosegue la Fase 1 della campagna vaccinale anticovid in Piemonte, che ha portato finora all'inoculazione di 141.377 dosi, di cui 9.675 come seconda. Nella giornata di ieri, sabato 23 gennaio, sono infatti state 4.063 le persone che hanno ricevuto il vaccino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la chiusura delle scuole?

Attualità

Coronavirus, firmato il nuovo Dpcm: in vigore dal 6 marzo al 6 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento