Coronavirus, a Novara tamponi rapidi a pagamento nel parcheggio dell'ex Sporting: come prenotarli

Il Comune aiuterà chi si trova in difficoltà economiche

Il tendone dove si faranno i tamponi

Tamponi rapidi, a pagamento, direttamente in auto.

I test rapidi con il sistema drive through si faranno a Novara al Palazzetto del Terdoppio (ex Sporting), di fronte all’ingresso della piscina estiva. L’iniziativa, promossa da Comune di Novara e Associazione Titolari Farmacie della Provincia di Novara, parte domani attraverso un sistema di prenotazione presso la propria farmacia di fiducia.

“Il Comune di Novara ha accolto la proposta dei Farmacisti - spiega il sindaco di Novara Alessandro Canelli - con l’obiettivo di effettuare un ulteriore screening della popolazione per individuare i soggetti positivi al Covid affinché possano essere segnalati ai rispettivi medici di base ed essere messi in isolamento. Un’iniziativa, questa, che non sostituisce l’azione dell’Asl, ma, al contrario, la integra e che ci consente di accelerare l’individuazione dei positivi cercando di minimizzare la trasmissione del contagio”.

“Ringraziamo il Comune per averci dato questo spazio - aggiunge il presidente dell’Atf Enrico Luoni - L’associazione si mette a disposizione in questo momento di emergenza, effettuando tamponi rapidi da prenotare nella propria farmacia di fiducia, dove verrà fissato in piattaforma un appuntamento, alla luce di un protocollo che abbiamo siglato con i l’Ordine dei medici. I tamponi verranno effettuati a coloro che mostrano sintomi o che sono entrati in contatto con persone risultate poi positive. Gli stessi dovranno fornire le proprie generalità e la targa dell’auto con la quale arriveranno al drive through. Dopo il tampone rapido (che sarà effettuato da medici e infermieri), sotto il tendone del Palazzetto del Terdoppio, chi risulterà positivo verrà segnalato al proprio medico di base che inserirà il nominativo in piattaforma, avviando la tradizionale procedura con l’Asl per l’isolamento e il successivo tampone molecolare. Le farmacie sono in grado di attuare questo metodo di screening grazie alla capillarità e alla disponibilità durante l'intera giornata”.

Ai tamponi rapidi, si affianca un’altra iniziativa promossa dal Comune di Novara in collaborazione con i farmacisti: “Il servizio di drive through è a pagamento – spiega il sindaco Alessandro Canelli – ma ci sono persone che, pur presentando sintomi evidenti, non possono permettersi di verificare la loro situazione di salute per problemi economici. Di loro si farà carico il Comune acquistando dall’associazione Farmacisti, al prezzo di costo, i tamponi rapidi necessari alle persone in difficoltà. Stamperemo una sorta di buono tampone con il quale queste persone potranno recarsi nelle farmacie a ritirare un test che verrà pagato dal Comune”. “Un ringraziamento particolare anche alla famiglia Claudi - conclude il sindaco Canelli - che ha reso disponibile e montato il tendone solitamente utilizzato nell’ambito della loro attività di giostrai oggi sospesa a causa dell’emergenza sanitaria”.

Il servizio di test rapidi presso il Palazzetto del Terdoppio sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 17 e il sabato dalle 8 alle 14.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, aereo vola basso sulla città: ecco il perchè

  • Coronavirus, da domenica il Piemonte è zona arancione: cosa è consentito fare

  • Incidente sul lavoro a Novara: morto un operaio di 36 anni

  • Nuovo Dpcm Natale 2020: le regole allo studio per pranzi, cene e parenti

  • Bambino di 4 anni colpito al volto dal calcio di un cavallo

  • Coronavirus, decreto per Natale: no agli spostamenti tra comuni e regioni per le feste

Torna su
NovaraToday è in caricamento