Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Vaccini, il Piemonte cerca di "recuperare" 228mila over 60 che non hanno ancora prenotato la vaccinazione

I cittadini che non hanno ancora aderito saranno chiamati dall'Asl. "Tutte le azioni saranno svolte nel pieno rispetto della privacy e della libertà di scelta di ogni cittadino" assicurano dal Regione

Il Piemonte cerca di "recuperare" gli over 60 che ancora non effettuato la preadesione al vaccino.

Durante la riunione settimanale all’Unità di Crisi è stato affrontato il tema: su 1.470.000 over 60 in Piemonte sono 228 mila coloro che non hanno ancora espresso la volontà di essere vaccinati. In particolare sono 124 mila tra 60-69 anni (su una popolazione complessiva di 578 mila in tutto il Piemonte), 67 mila tra 70-79 anni (su una popolazione complessiva di 485 mila in tutto il Piemonte) e 37 mila over 80 (su una popolazione complessiva di 407 mila in tutto il Piemonte).

"Per riuscire a dare la massima copertura a questa fascia della popolazione che è la più fragile sono state decise alcune azioni - comunioca la Regione - Coloro di cui il sistema sanitario ha il numero di cellulare riceverannno direttamente una proposta di convocazione tramite sms per l’appuntamento vaccinale programmato dalla propria Asl. Nei prossimi giorni verrà organizzato un incontro con i medici di famiglia, ai quali verrà chiesto supporto affinché iscrivano in piattaforma direttamente i loro pazienti che non hanno ancora aderito in modo che il sistema possa inviare loro una proposta di convocazione per il vaccino. Ad ogni sindaco sarà richiesto di intervenire con attività di sensibilizzazione generale sulla popolazione per invogliare quanti tra i cittadini del proprio comune non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale. Tutte le azioni saranno svolte nel pieno rispetto della privacy e della libertà di scelta di ogni cittadino".

Intanto sono 36.114 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate lunedì ll’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 18:30). A 4.385 è stata somministrata la seconda dose. Tra i vaccinati in particolare sono 2.745 i trentenni, 7.044 i quarantenni, 14.410 i cinquantenni, 3.550 i sessantenni, 792 i settantenni, 939 gli estremamente vulnerabili e 265 gli over80. Dall’inizio della campagna si è proceduto all’inoculazione di 2.763.651 dosi (di cui 916.073 come seconde), corrispondenti al 90% di 3.072.240 finora disponibili per il Piemonte, incluse le 30.000 nuove dosi di Moderna arrivate sul territorio ed in via di distribuzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, il Piemonte cerca di "recuperare" 228mila over 60 che non hanno ancora prenotato la vaccinazione

NovaraToday è in caricamento