rotate-mobile
Cronaca

Lavori di pubblica utilità: rinnovata la convenzione con le associazioni

Questa mattina, lunedì 24 giugno, la firma del "patto" a Palazzo Cabrino. L'amministrazione Ballarè rinnova, fino al 2016, la collaborazione con le realtà associative del territrio

E' stata rinnovata questa mattina, lunedì 24 giugno, la convenzione tra il Comune di Novara e le realtà associative del territorio nell'ambito dei lavori di pubblica utilità.

Lo scorso anno, infatti, l'amministrazione comunale aveva firmato con il Tribunale di Novara un "patto" per la definizione dei progetti legati ai lavori socialmente utili, destinati a quei cittadini che sono stati condannati per un determinato reato. Questo protocollo d'intesa ha durata quadriennale, ossia fino al 2016.

Nello stesso anno, il Comune ha firmato una seconda convenzione, della durata di un anno in via sperimentale, con alcune associazioni di volontariato del territorio. Convenzione, che con la firma di oggi è stata rinnovata fino al 2016, termine dell'accordo con il Tribunale.

"Vogliamo rinnovare questa convenzione - ha commentato l'assessore alle Politiche sociali Augusto Ferrari - per continuare ad offrire la possibilità di trasformare la pena in un lavoro a servizio della comunità. Questo percorso non lo inziamo oggi, abbiamo già alle spalle un anno di esperienza. Il rinnovo della convenzione con le associazioni cittadini è stato prolungato fino al 2016 perchè si ritiene che la fase di sperimentazione, avviata con il 'patto' dello scorso anno, sia stata egregiamente superata".

Il nuovo documento, con cui si definiscono le modalità di attuazione dei lavori di pubblica utilità presso le sedi e le realtà associative della città, è stato sottoscritto da: Csv Novara, Assa, Comunità giovanile lavoro, cooperativa Multidea, Enpa, Croce Rossa Italiana, e Ashd Novara. Tra le associazioni che rientrano nel Centro Servizi per il Volontariato, e che hanno adottato il protocollo d'intesa, ci sono: Noi come voi, La logica del cuore, Associazione Cristiana Casagrande, Anffas, Il Soldo, Novara Soccorso, Auser Filo d'Argento.

Rispetto all'anno passato sono aumentate le realtà associative che hanno aderito al progetto, portando così i posti di "lavoro" disponibili a 28, rispetto ai 16 del 2012.

Alla conferenza di presentazione del rinnovo della convenzione erano presenti anche i rappresentanti di alcune delle associazioni coinvolte, che hanno espresso soddisfazione per l'iniziativa e pareri positivi rispetto alle esperienze vissute durante lo scorso anno. Esperienze che in alcuni casi si sono tradotte in una partecipazione attiva del "condannato" alla vita dell'associazione o della cooperativa.

"Questa - ha concluso Ferrari - è sicuramente un'iniziativa che ha un significato culturale importante, che ci permette di dare un'opportunità a chi ha sbagliato pe riparare ai propri errori facendo del bene per la comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori di pubblica utilità: rinnovata la convenzione con le associazioni

NovaraToday è in caricamento