Cronaca Centro / Piazza Garibaldi

Riunione in Prefettura sulla sicurezza a Novara: più telecamere e controlli in zona stazione

La riunione dopo i recenti episodi di violenza in zona

Un tentato omicidio, una violenta rapina e numerosi altri reati, oltre ad una percezione di poca sicurezza: sono questi i motivi che hanno portato alla riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che ha avuto come tema centrale la zona della stazione di Novara.

Lunedì scorso il Prefetto Piermatti, su richiesta del sindaco Canelli, ha riunito il Comitato. Durante l’incontro, a cui hanno preso parte anche il presidente della Provincia Binatti ed il comandante della polizia locale Di Troia, è stata posta particolare attenzione alla situazione di degrado e abbandono in cui versano quelle zone della città ed è stato ribadita l’importanza del rafforzamento dei servizi di controllo per prevenire l’illegalità e garantire la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblici.

"Ai fini della sicurezza e della serenità dei cittadini -sottolineano dalla Prefettura - non possono esistere luoghi in cui le azioni illecite possano restare impunite o svolgersi senza che le istituzioni manifestino la propria capacità di reazione".

É stata ribadita l’importanza di mantenere alta la soglia di attenzione e di vigilanza, proseguendo sulla base di una pianificazione di interventi coordinati tra tutte le forze dell’ordine e della polizia locale, puntando alla riqualificazione ambientale di piazza Garibaldi e delle strade confinanti. Particolare attenzione è stata rivolta alla necessità di potenziare i servizi di illuminazione e di videosorveglianza già presenti nella piazza e sono state messe a punto numerose iniziative a contrasto dell’irregolarità dei frequentatori della zona.

La riunione si è conclusa con l'analisi dei dati già registrati durante i servizi di controllo e in occasione di operazioni ad alto impatto che hanno riguardato la zona negli ultimi periodi. Nel corso del 2019 le azioni delle forze di polizia sono state oltre 200 e hanno portato all'indentificazione di più di 950 persone, nonchè all'adozione, da parte del Questore, di  un provvedimento di sospensione di attività commerciale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riunione in Prefettura sulla sicurezza a Novara: più telecamere e controlli in zona stazione

NovaraToday è in caricamento