Piscina di via Solferino, al via nuovo bando per la gestione

Dopo la rinuncia della Libertas Nuoto alla gestione il Comune ha deliberato gli indirizzi per l’affidamento in concessione della piscina comunale scoperta

La piscina di via Solferino sarà affidata con una nuova gara per l'estate 2017

Nuovo bando per la gestione della piscina di via Solferino.

Dopo la rinuncia della Libertas Nuoto, che aveva gestito l'impianto negli ultimi anni, l'amministrazione si è mossa per torvare una soluzione. La Libertas, infatti, ha rinunciato alla gestione per i costi troppo alti, uniti alla diminuzione degli incassi dovuti all'introduzione dei parcheggi a pagamento che avrebbero scoraggiato i novaresi ad andare a nuotare della piscina scoperta.

"Dopo aver nuovamente chiesto ed essermi confrontato con l’Asd Libertas Nuoto - dice l'assessore allo sport Federico Perugini - la stessa rinuncia è stata confermata da parte dei responsabili dell’associazione".

"Come amministrazione – spiega Perugini – siamo ovviamente dispiaciuti per la decisione della Libertas Nuoto per avere reso un buon servizio alla comunità, ma, che, evidentemente, ha ritenuto insormontabili le problematiche lamentate, che sarebbero risultate non più in linea rispetto all’offerta originaria: per tutte quella del piano di manutenzione straordinaria, semplicemente rinviato e non ostativo della funzionalità dell’impianto, e quella del piano Musa, che aveva introdotto i parcheggi a pagamento anche nel parcheggio dell’area ex-Rotondi di via Pernati. Per quanto riguarda in particolare quest’ultimo aspetto ricordo che, a decorrere dal 1° luglio, quindi nel pieno della stagione estiva, l’amministrazione ha abolito gli stalli a pagamento, restituendoli ai lavoratori pendolari, ma, di fatto, anche ai fruitori della piscina di via Solferino che ne facevano utilizzo. La decisione assunta dall’Asd novarese ha reso necessario per la Giunta, durante la seduta del 18 aprile, deliberare gli indirizzi per l’affidamento in concessione della piscina comunale scoperta e delle relative pertinenze. L’affidamento – prosegue Perugini - è relativo alla stagione estiva 2017 e decorrerà dalla consegna dell’impianto fino al 30 aprile 2018: la scelta di questa data è indicativa rispetto al fatto che, nel periodo invernale, si provvederà a delineare la programmazione per una manutenzione straordinaria e la stabilizzazione pluriennale della gestione per le future stagioni".

L’offerta di base per il canone annuo è stabilita in 15.591,35 euro più Iva. L’aggiudicazione dell’eventuale procedura negoziata avverrà con il criterio dell’offerta economica maggiorativa e anche in caso di una sola offerta, purchè ritenuta valida, idonea ed economicamente vantaggiosa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A piedi sulla A4 armato di un coltello, fugge nei campi alla vista della polizia: caccia all'uomo

  • Novara, rapina al punto Snai di via San Francesco: due feriti

  • Incidente a Mandello, perde il controllo del suv e si incastra in un canale

  • Lo stadio di Novara set cinematografico per un giorno: si cercano comparse

  • Operazione anti prostituzione: incarico temporaneamente sospeso per don Zeno, l'annuncio della diocesi

  • Incidente a Novara, schianto fra due auto in corso della Vittoria: ragazza incastrata tra le lamiere

Torna su
NovaraToday è in caricamento