rotate-mobile
Volley

Challenge Cup, il primo round della finale è della Igor. Nantes sconfitto 3-0

Le azzurre non sbagliano il fondamentale appuntamento casalingo e prenotano il trofeo. Tra una settimana in Francia sarà sufficiente vincere due set per portarlo a casa

L'esito che tutti auspicavano. Il primo round della doppia finale di Challenge Cup, obbiettivo principe della stagione, è chiaramente di marca Igor. Il Nantes, ultimo ostacolo tra le azzurre e il trofeo, ha cercato in ogni modo di opporsi, ma non ha potuto far altro che cedere in tre set. Morale della favola, per esultare e mettere in bacheca la terza competizione europea per squadre di club sarà sufficiente, nel match di ritorno in programma in Francia tra una settimana, aggiudicarsi due set.

Impresa assolutamente alla portata della squadra di Lorenzo Bernardi, che ha potuto mettere in mostra una freccia in più nel suo arco, ovvero la sciacciatrice Russa Marina Markova, al debutto in un match decisivo ma che si è fatta trovare assolutamente pronta. Il premio MVP infatti è finito subito nelle sue mani. Il suo score parla di 17 punti di cui 4 ace, alcuni dei quali decisivi.

Il match, giocato in un PalaIgor pieno come nelle migliori occasioni, è stato più combattuto di quanto non possa far pensare il risultato, ma alla fine la motivazione di Chirichella e compagne, oltre che il tasso tecnico chiaramente superiore, si è rivelata decisiva. E ora ci sarà da mettere l'ultimo mattone in un percorso pressochè perfetto, almeno fino a questo momento.

La partita

Il sestetto iniziale prevede Akimova opposta a Bosio, Bonifacio e Danesi centrali, Markova e Bosetti schiacciatrici e Fersino libero.

Partenza a rilento da parte della Igor, con l'ace di Mims che accende un primo campanello d'allarme (5-10). Akimova e Markova risalgono la china (12-13), due ace della russa valgono il sorpasso (15-13). Keene pareggia (17-17), Akimova sembra mettere le sue a distanza di sicurezza (23-20). Sembra, perchè Rotar annulla nuovamente il divario (23-23). Si va ai vantaggi, risolti da un'invasione ospite (26-24).

Novara riparte bene con la coppia russa (6-2), primo tempo di Danesi per il 10-6. Bonifacio va ancora a segno per il 13-7, mentre Markova non perdona (18-10). Nantes con un turno in battuta di Jasper (20-16) prova a rientraee, Bosetti respinge il tentativo (24-19). Su cinque palle set tre ne vasngono annullate (Respaut, 24-22), Akimova resta lucida e chiude sul 25-22.

Markova prpotagonista anche in avvio di terzo set (6-2), le francesi rientrano sul 9-7. La prospettiva di sofferenza sembra materializzarsi con l'ace di Respaut (13-12), ma il break chiuso da Danesi si rivela importantissimo (17-14). Ace di Markova per il 21-16, Bonifacio a muro respinge ogni tentativo di Nantes e il match viene chiuso sul 25-20. 

I commenti dei protagonisti

Il coach Lorenzo Bernardi giudica così il match di stasera: "Siamo partite con il piede giusto in questa doppia sfida ma siamo perfettamente consapevoli che la gara decisiva sarà quella di ritorno, come sempre quando non si gioca una finale in gara secca. Certo è meglio arrivarci con il piccolo vantaggio di aver vinto da tre punti ma Nantes ha dimostrato il proprio valore e in casa, mercoledì prossimo, alzerà ulteriormente l’asticella. Ci penseremo da domenica, prima abbiamo la sfida di campionato con Vallefoglia che per noi ha un valore molto elevato".

Esordio indimenticabile per Marina Markova: "Sono davvero felice di questo esordio, era la prima volta che giocavo una partita di coppa europea e si trattava di una finale. Ero nervosa ed emozionata ma poi giocando mi sono sciolta, anche grazie alle mie compagne. Sono orgogliosa di tutte loro, credo che abbiamo disputato una bella prestazione ma ora dobbiamo guardare alla partita di sabato e poi alla gara di ritorno a Nantes, perché saranno due sfide durissime".

Il tabellino

Igor Gorgonzola Novara – Neptunes Nantes 3-0 (26-24, 25-22, 25-20)
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary ne, Bosio 1, Bartolucci, De Nardi, Buijs 1, Fersino (L), Bosetti 13, Chirichella ne, Danesi 7, Bonifacio 7, Guidi (L) ne, Akimova 10, Markova 17, Kapralova ne. All. Bernardi.
Neptunes Nantes: Keene 7, Giardino (L), Rakotozafy, Respaut 2, Jasper 8, Davai ne, Rotar 8, Mims 15, Lukasik 1, Kurtagic 8, Karasoy, Ndoye. All. Hernandez.
MVP Marina Markova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup, il primo round della finale è della Igor. Nantes sconfitto 3-0

NovaraToday è in caricamento