rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Volley

Igor volley, le Azzurre vittoriose 0-3 a Bergamo

Sesto centro consecutivo per le novaresi

Sesto successo in campionato per la Igor Volley di Stefano Lavarini, vittoriosa in tre set a Bergamo nel “classico” del volley femminile. Azzurre a segno grazie a una prova corale di livello e a un approccio al match aggressivo fin dai primi scambi. Premio di MVP per Haleigh Washington, decisiva a più riprese nel corso dell’incontro.

Bergamo in campo con Di Iulio in regia e Lanier in diagonale, Schoelzel e Ogoms al centro, Loda ed Enright in banda e Faraone libero; Novara con Karakurt opposta a Hancock, Chirichella e Washington centrali, Bosetti e Daalderop schiacciatrici e Fersino libero.

Novara mette la testa avanti con Daalderop (2-3) e poi trova il break con Karakurt prima (3-4) e Washington poi (4-6) che chiudono due scambi combattutissimi, prima del muro di Hancock (4-7) e dell’ace di Washington che valgono il 5-11 mentre Giangrossi ferma il gioco. Non si ferma Novara, che va 6-14 con Hancock (ace) e poi 12-19 con l’attacco di seconda della regista americana, cui segue la gran parallela di Bosetti per il 12-20. L’inerzia non cambia: Chirichella alterna fast (14-23) e primo tempo (15-24) con uguale efficienza, poi Daalderop chiude in parallela sul 15-25.

Botta e risposta tra Karakurt (ace, 3-5) e Di Iulio (muro, 5-5), con la regista orobica che replica anche all’ace di Hancock (8-10) firmando il nuovo pareggio a quota 10; Novara prende il ritmo e scappa con Karakurt a segno in parallela (12-14) e Washington che fa il vuoto in battuta trovando l’ace del 14-18 e prolungando il break fino al 14-19. Lavarini cambia diagonale sul 16-19, Montibeller entra e fa 16-20 in parallela, poi Chirichella “spacca” il set con un attacco (17-22) e un muro (17-23) e poco più tardi un attacco out di Loda vale il 18-25.

Bergamo riparte con Cagnin in sestetto e dopo il 2-0 iniziale Daalderop ricuce a muro (2-2) con gli errori orobici che lanciano le azzurre sul 3-6. Giangrossi ferma il gioco e Bergamo, riordinate le idee, rientra 7-7 e sorpassa con Cagnin (8-7) costringendo Lavarini al timeout; al rientro, con Herbots in campo, Novara ripassa avanti con Bosetti (8-9) e allunga con la schiacciatrice azzurra che firma sia il 10-11 sia il 10-12 in diagonale. A fare il vuoto ci pensa Washington che prima “stoppa” Cagnin (13-16) e poi con due fast a segno firma il 14-19, preludio al successivo 15-21; Bergamo reagisce (17-21) e Lavarini ferma il gioco, Bosetti riprende la marcia con il pallonetto del 17-22 e il muro del 17-23 e poco dopo Novara chiude il match con Karakurt che firma il 20-25.

Caterina Bosetti (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “Per noi è stata una bella vittoria, importante per i tre punti prima di un periodo intenso ma anche per come è arrivata. Ci sono stati tanti scambi combattuti, abbiamo messo in campo la pazienza giusta nei momenti decisivi ed è un aspetto su cui stiamo lavorando tanto. Per il resto, penso sia stata una partita bellissima anche fuori dal campo, con due splendide tifoserie che si rispettano e che hanno offerto spettacolo sugli spalti”.

Volley Bergamo 1991 – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (15-25, 18-25, 20-25)
Volley Bergamo 1991: Ohman ne, Ogoms 1, Enright 6, Di Iulio 2, Borgo, Cicola ne, Turlà, Schoelzel 1, Faraone (L), Lanier 9, Loda 5, Cagnin 3. All. Giangrossi.
Igor Gorgonzola Novara: Imperiali (L) ne, Herbots 1, Montibeller 1, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 10, Chirichella 7, Hancock 3, Bonifacio ne, Washington 11, Costantini ne, D’Odorico ne, Daalderop 11, Karakurt 16. All. Lavarini.
MVP: Haleigh Washington

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor volley, le Azzurre vittoriose 0-3 a Bergamo

NovaraToday è in caricamento