rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Volley

Challenge Cup, la Igor piega 3-1 il Voluntari e punta decisa la semifinale

Le azzurre mettono una bella ipoteca sul passaggio del turno malgrado la sfortuna continui a colpire il roster di Bernardi. Bonifacio avverte: "Al ritorno sarà durissima"

In qualsiasi doppio confronto che si rispetti è fondamentale partire bene e la Igor Novara lo ha fatto. Contro le romene del Voluntari, nel match valido per i quarti di andata della Challenge Cup, le azzurre hanno conquistato la posta piena vincendo per 3-1. Il tutto nonostante un brusco calo nel corso della partita e la sfortuna, che a più riprese continua a colpire il roster allenato da Lorenzo Bernardi.

Ad alzare bandiera bianca è stata costretta ancora una volta Anne Buijs, rimasta vittima di una distorsione alla caviglia che ne ha causato l'abbandono anticipato del campo. Nei prossimi giorni la schiacciatrice olandese verrà sottoposta ad esami per valutare l'entità del danno, ma è innegabile che questa squadra quest'anno debba fronteggiare un avversario in più, appunto la sfortuna.

Decisivo l'apposto di Sara Bonifacio, eletta MVP grazie ai suoi 16 punti di cui 4 in battuta, 2 a muro e con il 71% di efficacia offensiva.

Il risultato, sventure a parte, soddisfa in linea di massima le novaresi, a cui nel ritorno in Romania basterà vincere due set per staccare il biglietto per la semifinale. Si gioca tra otto giorni a Bucarest (ore 19 locali).

La partita

Bernardi sceglie come sestetto Akimova opposta a Bosio, Bonifacio e Danesi al centro, Buijs e Bosetti in banda e Fersino libero.

Ospiti che si fanno notare con il muro (1-4), Akimova va in battuta e cambia tutto (6-4). Buijs si infortuna e deve cedere il posto a Szakmary, che infila subito il 7-5. Casanova dall'altra parte non sta a guardare e sigla l'ace dell'8 pari. E' tuttavia l'ultimo sussulto delle romene di questo primo set in quanto Bonifacio e Akimova (due aces per lei) scavano il solco (19-12). Sette sono le palle set con il muro di Bosetti (24-17), Bonifacio sfrutta la seconda e chiude sul 25-18.

Tutto facile? Assolutamente no. Le azzurre se ne accorgono quando il diagonale di Matei significa 3-6. Novara andrà ancora più sotto (10-14), ma l'ace di Akimova vale il temporaneo riaggiancio (15-15). Casanova è la mattatrice assoluta della seconda frazione: suo l'ace del 15-17 e i due muri con cui stoppa Bosetti (18-22). Ancora un muro, questa volta di Matei ai danni di Akimova, vuol dire 19-25 e il pari nel conto dei set.

Non è una bella cosa aver ceduto un parziale ed è dunque obbligatorio ripartire. Lo fa bene Szakmary (5-2). Le ospiti sbagliano (7-3) e Novara ne approfitta per scappare sul 15-6 con Bonifacio e Akimova (15-6). Ancora Bonifacio sigla il 18-7 e Bosetti con il mani out del 21-11 rende il divario incolmabile. Non resta che chiudere e Szakmary lo fa sul 25-13.

Le azzurre partono a razzo nel quarto set ancora con Szakmary (6-2). Anche stavolta non c'è storia sin dall'inizio: primo tempo di Danesi per il 9-4 e mani out di Bosetti per l'11-5. L'andamento non subisce variazioni e Bernardi inserisce Bartolucci e Kapralova. Quest'ultima spacca il muro per il 22-13. Chiude Szakmary per un facile 25-17. 

I commenti dei protagonisti

Così Sara Bonifacio al termine della partita: "Siamo partite un po' contratte, nonostante il primo set alla fine sia andato bene, pagando un po' anche le due settimane senza giocare. Poi, dopo un secondo set negativo, siamo state brave a resettare e alzare il livello soprattutto in battuta, limitando così il loro potenziale offensivo e facendo, al contempo, il nostro gioco in attacco. Al ritorno sarà durissima ma è importante essere partite con una vittoria da tre punti per arrivare alla partita in Romania con un vantaggio non decisivo ma certo importante".

Il tabellino

Igor Gorgonzola Novara - CSO Voluntari 3-1 (25-18, 19-25, 25-13, 25-17)
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 9, Guidi ne, Bosio 4, Bartolucci, De Nardi, Buijs, Fersino (L), Bosetti 11, Danesi 13, Bonifacio 16, Chirichella (L) ne, Akimova 22, Kapralova 1. All. Bernardi.
CSO Voluntari: Kosinski (L), Veres (L), Zivojinovic 10, Casanova 15, Todorova 6, Van De Vyver, Ionescu 7, Matei 12, Radosova 2, Galic 1, Kapelovies. All. Dehrioglu.
MVP Sara Bonifacio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup, la Igor piega 3-1 il Voluntari e punta decisa la semifinale

NovaraToday è in caricamento