menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il primo donatore di plasma iperimmune a Novara

Il primo donatore di plasma iperimmune a Novara

Coronavirus, ottimi risultati per la cura con il plasma dei guariti all'ospedale di Novara

Una decina i pazienti trattati, con ottimi risultati

Ottimi risultati per la "cura con il plasma" all'ospedale Maggiore di Novara.

Due mesi fa il Servizio di medicina trasfusionale, diretto dal dott. Gennaro Mascaro, dell’azienda ospedaliero-universitaria di Novara con la collaborazione della Direzione medica, in particolare il dott.
Philippe Caimmi, e la Struttura di anestesia e rianimazione diretta dal prof. Francesco Della Corte aveva iniziato a testare l’utilizzo del plasma iper-immune da convalescenti per la cura dei malati infettati da covid-19. L’Aou di Novara è stato il terzo ospedale italiano a partire con la sperimentazione, aderendo al protocollo del policlinico ‘San Matteo’ di Pavia.

A Novara prosegue la cura con il plasma: "Ma non è un vaccino". Ecco come funziona

A un mese e mezzo dal primo prelievo di plasma, i risultati sono altamente positivi 37 i donatori selezionati, 21 quelli da cui è stato prelevato il plasma e 9 (il decimo a inizio della prossima settimana) i pazienti trasfusi, non solo all’Aou di Novara ma anche in altri ospedali della Regione, Orbassano, Vercelli e Ivrea. I risultati sono stati decisamente positivi e il Servizio di medicina trasfusionale dell’Aou ha deciso di continuare in sinergia con il “San Matteo” di Pavia e l’ospedale “Sant’Anna” di Pisa anziché scegliere diverse alternative: "Una questione di coerenza con quanto realizzato finora – afferma il dott. Mascaro – e anche perché altre proposte avrebbero significato rinunciare a due mesi di lavoro altamente positivi e che hanno già permesso di curare una decina di pazienti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, il Piemonte verso la zona gialla: le nuove regole

Attualità

Coronavirus, in Piemonte si potrà fare visita ai pazienti ricoverati in ospedale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NovaraToday è in caricamento