Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Coronavirus, a Novara il 27 dicembre "Vaccine Day" all'ospedale Maggiore e al De Pagave

La vaccinazione al De Pagave interesserà una cinquantina di ospiti e 20 operatori, quella al Maggiore un'ottantina di operatori

Domenica 27 dicembre sarà il "Vaccine Day" anche a Novara. Tra le strutture individuate sull’intero territorio regionale per la somministrazione delle prime dosi di vaccino anti Covid, ci sono infatti l’azienda ospedaliero universitaria Maggiore di Novara e l'istituto De Pagave. Si tratta di una fase di anticipazione organizzativa, rispetto alla campagna regionale che verrà messa in campo a partire da gennaio.

"Una scelta che su Novara - ha spiegato l’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid Matteo Marnati - è principalmente legata al fatto che l’ospedale cittadino è un hub importantissimo di riferimento per l’intero quadrante, mentre il De Pagave è una struttura pubblica storica della città".

La vaccinazione al De Pagave, che interesserà una cinquantina di ospiti e venti operatori, verrà effettuata nel pomeriggio di domenica con un team dell’Asl composto da un medico, due infermieri del Sisp, due del De Pagave, 4 operatori socio sanitari per la sanificazione, oltre a personale amministrativo dell’Asl per l’inserimento dei dati.

All’ospedale Maggiore, invece, la vaccinazione coinvolgerà un’ottantina di operatori, tra medici, personale sanitario (infermieri, tecnici, oss), personale universitario, personale delle ditte appaltatrici e amministrativo. Qui, nella giornata del 27 dicembre, verranno fatti 16 vaccini all’ora.

"Si tratta di un momento storico, particolarmente importante per la svolta nella lotta alla pandemia - ha aggiunto Marnati - sebbene in piccolissime quantità ma fondamentale per l’avvio della campagna di vaccinazione che vedrà, via via, altre categorie interessate".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Novara il 27 dicembre "Vaccine Day" all'ospedale Maggiore e al De Pagave

NovaraToday è in caricamento