rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità Arona

Il livello Lago Maggiore è già basso: limitazioni ai traghetti e preoccupazione per l'estate

Nonostante la stagione il livello del lago è già più basso della media a causa delle scarse precipitazioni

Siamo ancora in inverno, la stagione in cui storicamente i laghi non dovrebbero avere problemi di magra, eppure il Lago Maggiore è già più basso della media. 

Dopo il 2022, l'annus horribilis della siccità, che ha fatto registrare diversi record negativi, l'inizio del 2023 non sembra essere migliore. Già alle 15 di oggi, martedì 17 gennaio, nonostante le leggere piogge degli ultimi giorni, l'idrometro di Sesto Calende registra un'altezza di -6,7 centimerti sotto lo zero idrometrico e una settimana fa registrava addirittura -16,5 centimetri. Si tratta di livelli molto bassi per la stagione che, in sostanza, si traducono in un'altezza del lago che è di quasi un metro in meno rispetto alla media.

Proprio per questo calo la Navigazione Laghi ha dovuto abbassare a 100 quintali la portata del traghetto tra Intra e Laveno: con un peso superiore infatti è difficile per le motonavi attraccare in sicurezza. Generalmente la riduzione della portata dei traghetti avviene nella stagione calda e non a gennaio, ma purtroppo il lago è già basso ora. D'altronde l'autunno non è stato certo piovoso, dato che qualche precipitazione c'è stata, ma il 2022 si è chiuso un po' come era iniziato, confermandosi secco e caldo.

La speranza è che le prossime settimane (e mesi) portino precipitazioni più abbondanti, anche nevose sulle montagne, in modo da permettere di creare una scorta idrica per l'estate, quando l'agrucoltura chiederà sempre più acqua per poter irrigare i campi e le spiagge sui laghi saranno affollate di turisti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il livello Lago Maggiore è già basso: limitazioni ai traghetti e preoccupazione per l'estate

NovaraToday è in caricamento