rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Volley

Volley, per la Igor scocca l'ora del trionfo: la Challenge Cup è sua

Le azzurre vincono anche il match di ritorno e sollevano nuovamente al cielo un trofeo internazionale atteso cinque anni

A volte anche la gioia è difficile da descrivere. Soprattutto quella più attesa. Erano cinque lunghi anni che la Igor Novara non sollevava al cielo un trofeo internazionale, se si eccettua la Wevza si questa estate. Nel 2019 era toccato alla Champions nella storica finale tutta italiana con Conegliano, stavolta alla Challenge Cup. 

Il trionfo è arrivato al termine di una lunga corsa ostacoli e questo non può che valere ancora di più. Lorenzo Bernardi, senza dubbio l'artefice numero uno di questo risultato, che mai si è scoraggiato di fronte anche alle più asperrime avversità, è stato il primo a credere che questo gruppo, cementatosi partita dopo partita, ce la potesse fare.

Tornando agli aspetti agonistici bastavano due set alle azzurre per conquistare il trofeo ma non si sono accontentate, andando a vincere anche in casa del Nantes con il punteggio di 3-1, bissando il successo dell'andata ottenuto in tre parziali. Questa sera, dopo aver perso il primo per una questione di dettagli, le igorine hanno mostrato il loro potenziale superiore imponendosi negli altri tre e facendo scattare una meritatissima festa.

MVP della manifestazione è risultata Vita Akimova. Tra pochi giorni però sarà nuovamente campionato, con la lotta al secondo posto ancora apertissima.

La partita

Il sestetto iniziale messo in campo da Bernardi prevede Bosio in regia e Akimova in diagonale, Danesi e Bonifacio al centro, Bosetti e Markova in banda e Fersino libero.

Buono l'approccio delle azzurre con Akimova (1-4). Nantes mura due volte e pareggia (4-4). Jasper consente a quest'ultimo di mettere per la prima volta il naso avanti (11-10), risponde ancora Akimova (15-17). Entra Raspaut che capovolge ancora il parziale (20-17), Markova dai nove metri colpisce due volte rimettendo tutto in bilico (23-23). A decidere il pallonetto di Rotar ed il muro su Bosetti (25-23).

La padrone di casa sembrano dare seguito al successo nel primo set e vola sul 4-1 con il diagonale di Mims. Decisivo in casa Novara l'ingresso di Bujis, che si fa subito sentire (5-4). Suo anche il successivo break che di fatto cambia l'inerzia della gara (8-11). Danesi e Markova colpiscono (10-17), Akimova manda le transalpine a distanza di sicurezza (14-22). Due punti di Markova valgono ben otto match point (16-24); chiude subito Bosio con un ace (16-25).

Nantes, evidentemente spalle al muro, cerca di giocarsi le ultime cartucce con la solita Mims, abile a spezzare l'equilibrio iniziale (14-11). Troppa è la voglia di vincere delle azzurre, che con Bosio e Markova tornano a condurre (17-18). La russa fa aces a ripetizione e il punteggio schizza sul 17-22. Cinque sono i set point con Akimova, mentre a consegnare il trofeo de facto a Novara è l'errore di Jasper (20-25).

Bernardi concede spazio alle riserve. In campo Bartolucci in regia, Chirichella al centro, Szakmary e Kapralova in banda e, nel finale, Guidi schierata da libero per lo scambio che ha assegnato il match. Szakmary e Bartolucci non vogliono essere da meno delle compagne (6-9). Nantes raggiunge la parità all'11, ma ancora Szakmary e Kapralova allungano sul 15-19. Novara non si accontenta dei due set vinti e chiude ul quarto sul 19-25 con il sigillo di capitan Chirichella. 

Il tabellino

Neptunes Nantes - Igor Gorgonzola Novara 1-3 (25-23, 16-25, 20-25, 19-25)
Neptunes Nantes: Keene 6, Giardino (L), Rakotozafy, Respaut 2, Jasper 8, Davai ne, Rotar 16, Mims 20, Lukasik ne, Legrand ne, Kurtagic 8, Karasoy 1, Ndoye, Erman (L) ne. All. Hernandez.
Igor Gorgonzola Novara: Szakmary 6, Bosio 2, Bartolucci 2, De Nardi, Buijs 9, Fersino (L), Bosetti 1, Chirichella 3, Danesi 4, Bonifacio 11, Guidi (L), Akimova 25, Markova 15, Kapralova 2. All. Bernardi.
MVP Vita Akimova

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, per la Igor scocca l'ora del trionfo: la Challenge Cup è sua

NovaraToday è in caricamento