rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Trenord, soppresse tutte le corse notturne a causa del covid: come cambia il servizio

Aumentano i dipendenti in isolamento o quarantena e l'azienda corre ai ripari. Dal 10 gennaio parziale rimodulazione del servizio

Servizio ridotto e treni notturni cancellati. Dopo l'annuncio della scorsa settimana, con cui si rendeva nota la soppressione di 100 treni al giorno, Trenord comunica una nuova rimodulazione del servizio a partire dal 10 gennaio. 

Servizio che riguarda anche i pendolari novaresi e del Vco, in particolare per le linee Domodossola-Milano, Novara-Saronno-Milano e l'S6 Novara-Milano-Treviglio.

Secondo quanto comunicato in una nuova nota stampa, infatti, "per l’alto numero di assenze di capitreno e macchinisti dovute alla pandemia il servizio ferroviario sarà parzialmente rimodulato da lunedì 10 gennaio, giorno di completa ripresa delle attività".

Da Trenord fanno infatti sapere che l'azienda "registra fra capitreno e macchinisti circa 180 assenze per positività a Covid-19 o quarantene, in aggiunta a circa 150 non direttamente connesse alla pandemia. Tale situazione rende necessaria una riorganizzazione preventiva del servizio, con la soppressione totale o parziale di circa 350 corse sul totale di oltre 2170 programmate, per garantire tutti i collegamenti alla luce delle assenze già confermate e di eventuali ulteriori evoluzioni".

Per questo motivo, durante le ore diurne il servizio sarà ridotto del 12%, mentre su tutte le linee saranno soppresse le corse in circolazione fra le ore 23.30 e le ore 5. Contestualmente, saranno aumentati i posti disponibili sui treni in circolazione, ma - rivolgendosi ai clienti - la stessa Trenord ha consigliato "di consultare sull'app i dettagli delle modifiche e delle variazioni serali e notturne, prima di mettersi in viaggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trenord, soppresse tutte le corse notturne a causa del covid: come cambia il servizio

NovaraToday è in caricamento