Cronaca

Festa della donna: con lo sciopero generale disagi a trasporti e sanità

Treni a rischio per l'intera giornata, così come visite ed esami non urgenti. A Novara, presidio dell'Unione sindacale di base. Tutte le informazioni

Immagine di repertorio

Oggi, mercoledì 8 marzo, le donne di tutto il mondo scioperano per protestare contro la violenza e le discriminazioni di genere. I sindacati hanno infatti risposto all'appello del movimento "Non una di meno", proclamando uno sciopero di 24 ore di tutte le categorie, pubbliche e private.

Lo sciopero generale interesserà, in particolare, i trasporti. Per quanto riguarda i treni, i convogli saranno a rischio per tutta la giornata: l'agitazione sindacale è stata infatti proclamata dalla mezzanotte alle 21 dell'8 marzo. A rischio anche il trasporto pubblico locale, ma non a Novara dove gli autobus circoleranno regolarmente e saranno gratuiti per le donne.

Problemi e possibili disagi anche per gli utenti dell'Asl e dell'ospedale Maggiore, dove visite ed esami non urgenti potranno essere a rischio.

A Novara, infine, giornata di mobilitazione dell'Unione sindacale di base che in mattinata farà volantinaggio in centro città, mentre alle 17 in piazza delle Erbe è in programma un sit-in di protesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della donna: con lo sciopero generale disagi a trasporti e sanità

NovaraToday è in caricamento