Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

I ciclisti del Giro d'Italia devolvono i premi giornalieri al piccolo Eitan, sopravvissuto alla tragedia del Mottarone

La decisione unanime di tutti i corridori per aiutare il bimbo, che ha perso tutta la famiglia nella tragedia sulla funivia del Mottarone

Il Giro mentre sta raggiungendo Stresa

Oggi il Giro d'Italia ha attraversato la provincia di Novara ed è arrivata sui laghi, passando anche da Stresa.

Il percorso della 19esima tappa però è stato modificato dopo la tragedia avvenuta domenica 23 maggio sulla funivia Stresa - Mottarone, con la decisione di non passare dal luogo del terribile incidente in cui hanno perso la vita 14 persone.

Tragedia del Mottarone, una raccolta fondi per aiutare il piccolo Eitan

I fatti di domenica, che hanno scosso tutta l'Italia, non hanno lasciato indifferenti nemmeno i ciclisti che partecipano alla Corsa Rosa: all'unanimità tutti i corridori hanno deciso che l'intera somma dei premi giornalieri, una cifra che si aggira tra i 35 e i 37mila euro, sarà devoluta al piccolo Eitan, l'unico sopravvissuto all'incidente in cui hanno perso la vita i suoi genitori, il fratellino, i nonni e altre 9 persone. Mentre il Giro passava da Stresa i commentatori Rai hanno osservato qualche secondo di silenzio in segno di rispetto delle vittime e delle loro famiglie, mentre questa mattina si è tenuta una cerimonia con la deposizione di una corona di rose rosa a nome dell'organizzazione del Giro d'Italia. 

Le condizioni di Eitan

Eitan è sveglio e cosciente, e parla con la zia Aya. A renderlo noto, come riportato da Ansa, sono i sanitari dell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove il piccolo è ricoverato, nel reparto di Rianimazione, da domenica 23 maggio. "Dal punto di vista clinico - riferiscono dall'ospedale - è sempre in prognosi riservata, dovuta al trauma toracico e addominale oltre che alle fratture agli arti. Nei prossimi giorni uscirà dalla Rianimazione e verrà trasferito in un reparto di degenza". Oltre alla zia con il piccolo Eitan, c'è anche la dottoressa Marina Bertolotti, psicologa che lavora con la sua equipe per evitare al bambino traumi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ciclisti del Giro d'Italia devolvono i premi giornalieri al piccolo Eitan, sopravvissuto alla tragedia del Mottarone

NovaraToday è in caricamento