Elezioni comunali 2019 | Tutti i comuni novaresi al voto: i candidati e le liste

Si vota domenica 26 maggio in 57 comuni, in concomitanza con le elezioni regionali ed europee

Foto di repertorio

Sono 57 i comuni novaresi che andranno al voto il prossimo 26 maggio per scegliere il nuovo primo cittadino.

La votazione si terrà in concomitanza delle elezioni per il nuovo presidente della Regione Piemonte e delle elezioni europee

Cosa fare se si è smarrita o esaurita la tessera elettorale

Quando e come si vota per eleggere il sindaco

I comuni al voto

Unico comune in provincia di Novara con più di 15mila abitanti a votare è Galliate: l'eventuale ballottaggio per decidere il sindaco si terrà probabilmente domenica 9 giugno. Al voto per la prima volta anche il neo nato comune di Gattico-Veruno, che si è formato il 1° gennaio 2019, e Maggiora e Pisano, dopo che i sindaci in carica sono deceduti. Nei comuni fino a 3mila abitanti è concesso allo stesso sindaco di candidarsi anche per il terzo mandato consecutivo, mentre nei paesi con più residenti il limite è il secondo mandato. 

I candidati alle europee nella circoscrizione di Novara

A Garbagna nessun candidato si è presentato per la carica di sindaco: il Comune sarà quindi commissariato per un anno e poi si tornerà alle urne, sempre che ci siano candidati.

Sono 12 invece i Comuni in cui si è presentato un solo candidato: Agrate Conturbia, Cavallirio, Cureggio, Colazza, Fara Novarese, Maggiora, Marano Ticino, Prato Sesia, Sizzano, Terdobbiate, Paruzzaro e Tornaco. Per essere eletto l'aspirante primo cittadino dovrà raggiungere il quorum dei votanti, ossia dovrà votare il 50% più uno degli aventi diritto. In caso contrario il Comune sarà commissariato per un anno. 

Ecco tutti i Comuni al voto il 26 maggio 2019: 

Agrate Conturbia
Armeno
Barengo
Bellinzago Novarese
Bolzano Novarese
Borgolavezzaro
Briga Novarese
Briona
Caltignaga
Cameri
Carpignano Sesia
Casalbeltrame
Casalino
Castellazzo Novarese
Castelletto Ticino
Cavaglietto
Cavallirio
Cerano
Colazza
Cressa
Cureggio
Fara Novarese
Fontaneto d'Agogna
Galliate
Garbagna Novarese
Gargallo
Gattico-Veruno
Ghemme
Gozzano
Grignasco
Lesa
Maggiora
Mandello Vitta
Marano Ticino
Massino Visconti
Meina
Momo
Oleggio
Oleggio Castello
Orta San Giulio
Paruzzaro
Pella
Pisano
Pogno
Prato Sesia
Recetto
Romagnano Sesia
Romentino
San Maurizio d'Opaglio
Sillavengo
Sizzano
Sozzago
Terdobbiate
Tornaco
Vaprio d'Agogna
Vespolate
Vicolungo

Quando si vota

Si vota dalle ore 7 alle 23 del 26 maggio e lo scrutinio inizierà nella stessa giornata, al termine delle operazioni di voto. L’eventuale turno di ballottaggio si svolgerà il 9 giugno dalle ore 7 alle 23. Anche in questo caso, lo scrutinio avrà inizio subito dopo il completamento delle operazioni di voto. Possono votare tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali del proprio Comune che avranno compiuto il 18° anno di età entro il 26 maggio 2019. 

Come si vota

Nei Comuni con popolazione fino a 15mila abitanti (nel novarese solo Galliate) viene eletto al primo turno il candidato sindaco che ottiene il maggior numero di voti validi. Nei Comuni con popolazione superiore a 15mila abitanti, viene eletto sindaco il candidato che ottiene almeno il 40 per cento dei voti validi al primo turno. In caso contrario, si procederà al ballottaggio e risulterà eletto il candidato che avrà ottenuto più voti.

Fac simile scheda elettorale comunali 2019-2

Nei comuni con più di 15mila abitanti si possono esprimere massimo due preferenze per i consiglieri comunali e se si esprime più di una preferenza è obbligatorio che i nomi indicati appartengano a un uomo e una donna (pena annullamento della seconda preferenza). L’indicazione dei nomi dei consiglieri non è obbligatoria. Si può votare con un solo segno sul nome del candidato sindaco: con un solo segno su di una lista legata al candidato, con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro su una lista a lei/lui collegata, o con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro su una lista non collegata (voto disgiunto).

Nei piccoli comuni non esiste la regola del ballottaggio. Nella tornata elettorale viene eletto sindaco il candidato che ottiene il numero maggiore di voti. Se il comune ha una popolazione tra i 5 e i 15 mila abitanti si possono esprimere due preferenze per i consiglieri comunali (sempre considerando l’obbligatoria alternanza di genere), mentre se il comune è sotto i 5 mila abitanti si può esprimere una sola preferenza. Qui, a differenza di quanto avviene per i grandi comuni, non è possibile il voto disgiunto. Si vota con un segno sul nome del candidato sindaco, con un segno sulla lista collegata al candidato sindaco o con due segni, uno sul nome del candidato e l’altro sulla lista correlata.

Fac simile scheda elettorale comuni 15mila e 5 mila abitanti-2

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Gli alimenti che NON devono essere conservati in frigo

  • Il frigorifero che fa tutto da solo

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Incidente mortale a Trecate: perde il controllo della moto e finisce in una risaia

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente mortale a Trecate, è Massimiliano Costa il 43enne trovato morto in una risaia

Torna su
NovaraToday è in caricamento